4/ La funzione operativa dei simboli

Tutto il nostro essere si sostiene e si esprime attraverso la comunicazione, ovvero lo scambio e l’elaborazione di informazioni tra le varie componenti dell’organismo così come tra i diversi individui. Le nostre funzioni fisiologiche così come quelle cognitive sono il risultato di un flusso costante di informazioni fra interno ed esterno, fra organi di senso e memoria. Queste informazioni sono espresse in simboli, da quelli elettrochimici a quelli propriamente linguistici, organizzati in un codice condiviso dalle diverse parti del sistema in modo che possano comunicare ed elaborare le informazioni.

Tutti sappiamo che corpo fisico e psiche si influenzano tra loro. La relazione fra le varie componenti dell’essere umano – fisica, energetica, astrale, intellettuale, spirituale – è stata analizzata e descritta dalla scienza come dalle diverse Tradizioni Esoteriche. In definitiva, tutti descrivono le stesse cose, ma naturalmente lo fanno attraverso linguaggi, ovvero simboli, diversi.

I Dodici Diagrammi Pi intorno al Tai Ji Tu e le fasi lunari con le rispettive stagioni nel cerchio zodiacale dal trattato Ars Magna Lucis et Umbrae di Padre Kircher (1671). Entrambe le immagini sono grafici che illustrano il medesimo fenomeno, quello del ciclico trasformarsi delle proporzioni degli opposti complementari, attraverso i simboli che ciascuna tradizione ha sviluppato. Li ritroviamo uniti nel logo dell’Associazione Ars Magna.

Secondo la Tradizione Taoista, tutte queste comunicazioni avvengono per tramite dell’energia vitale, il Qi, nelle sue varie espressioni. Il Qigong è l’arte di influenzare il corpo fisico e gli stati emotivi attraverso vari metodi di coltivazione e manipolazione dell’energia vitale. Dato che il Qi risponde alla concentrazione, è possibile influenzarlo attraverso tecniche di visualizzazione: il risultato corrisponderà al significato che il praticante attribuisce al simbolo visualizzato. Naturalmente i simboli utilizzati nel Qigong sono quelli della Tradizione Taoista, e, per usare una metafora occidentale, qui casca l’asino.

Perché i simboli devono essere interiorizzati? Un caso tipico.

Nel Qigong terapeutico Taoista c’è un esercizio per rafforzare il Qi dei Reni in cui si visualizza e si assorbe il Qi nero. Date le connotazioni culturali che ha questo colore in occidente, un italiano si sentirebbe terribilmente a disagio nell’inspirare dell’aria nera come inchiostro. Se avesse compreso solo intellettualmente la corrispondenza fra il colore nero e la Fase Acqua e si imponesse di farlo, lo sforzo di superare una connotazione negativa così radicata nel suo inconscio non farebbe che rafforzarla, rendendo l’esercizio addirittura controproducente.

Ci vuole tempo e pratica per interiorizzare a fondo un simbolo, e, soprattutto se è opposto alla cultura di provenienza, non è facile e nemmeno sempre possibile, ma se si comprende pienamente il significato è sempre possibile trovare quella che possiamo chiamare una traduzione. Nella migliore tradizione della Medicina Cinese, si adatta il rimedio alla situazione contingente del soggetto. Nel nostro caso abbiamo bisogno di un colore che un occidentale possa associare positivamente all’oscurità e al freddo dell’Elemento Acqua dei Taoisti: usiamo il blu notte e la pratica otterrà senza attriti l’effetto desiderato.

Per poterli utilizzare con profitto dobbiamo capire il loro codice, che è costituito dalle sostanze di cui sono composti, dalla loro forma e dalle corrispondenze che tutte queste loro caratteristiche hanno nella nostra cultura. In altre parole, dobbiamo trovare supporti che parlino una lingua che possiamo comprendere, o che siamo ben disposti ad imparare. Se ci parlano del senso che stiamo cercando, potremo interiorizzarli pienamente integrandoli nella nostra pratica. Soltanto così la comunicazione con il nostro supporto darà veramente i risultati auspicati.

>> Continua: Perché soprattutto pietre grezze

<< Torna indietro: 3/ Come si sceglie un supporto
Scroll Up

Anche questo sito utilizza cookies: ora sono bloccati in attesa del tuo consenso. Se vuoi usufruire di tutte le funzionalità del sito, accetta i cookies cliccando OK! Se vuoi altre info ed opzioni, vai a Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi